Cambia la skin:
Elenco percorsi Elenco attività per categoria Elenco prodotti per categoria
Dettaglio articolo LA BANCA DEL RACCONTO edizione 2008
Articolo presentato da:
InfoMyWeb - La tua informazione in rete
 

LA BANCA DEL RACCONTO edizione 2008

19/11/2008

LA BANCA DEL RACCONTO
Parte da Latera l'edizione 2008 della Banca del racconto. L'appuntamento è per le 16.30 di domenica 23 novembre, presso il locale Museo della terra.
Alfonso Prota e Antonello Ricci presenteranno Pietro Moretti, c'era una volta... la fiaba. A seguire, visita guidata del museo a cura di Marco D'Aureli e degustazione di prodotti tipici.
La Banca del Racconto è un'iniziativa dell'associazione culturale Percorsi, realizzata con il contributo dell'assessorato alla cultura, turismo e sport della Provincia di Viterbo e della Regione Lazio. Tuscia
Il Tour 2008 della Banca del Racconto proseguirà facendo tappa a Cellere (30 novembre) e a Farnese (13 dicembre). Tutte le iniziative sono gratuite.
Nelle Città invisibili di Calvino ci sono tre vecchi pescatori che, seduti sul molo a rammendare le reti, si raccontano per la centesima volta una certa storia. Da quella immagine il lettore si rende conto che una città è nient'altro che racconto. Racconto è comunità. Racconto è civiltà.
Pietro Moretti da Latera, classe 1929, è il primo dei tre nostri pescatori, ha ormai conquistato, per diritto d'anagrafe, la saggezza e la pietas del vecchio di paese, ma nei suoi piccoli occhi, vivi e birbi, scintillano ancora l'infanzia senza fine e il sorriso malizioso di Peter Pan.
Lo rivediamo incantato, in grembo alla nonna, mentre gli racconta le storie de 'na volta: Eravamo entusiaste, pareva de toccalle co' le mano, certe cose... ce pareva che uno doveva fa quella vita, certe fijje de re...; sognando d'incarnare, un giorno lontano, il destino di qualche personaggio; immerso, nella vita d'ogni giorno, fra animali parlanti e cose animate. Perché nel suo mondo magico la parola è cosa essa stessa.
La massima di Italo Calvino, le fiabe sono vere, potrebbe sembrare dedicata a lui: Non pare, ma c'è gente grande che ancora crede alla befana! racconta.
In seguito avrebbe imparato e raccontato a sua volta quelle storie: tutti insieme, nel lettone matrimoniale, alla moglie e ai figli. E, più tardi, ai nipotini magari incastrando un cuscino tra letto e comodino se non c'era posto per l'ultimo arrivato. E proprio quelle fiabe, quegli eventi meravigliosi sarebbero divenuti pietra di paragone per garantire misura e senso alla durezza della vita contadina: così che una storia di vita vissuta diventa come quella de Cappuccetto Rosso.
Ma oggi che anche i nipoti si sono fatti grandi, sembra che più nessuno abbia pazienza per le storie e all'improvviso, mentre pensavamo di parlare del passato, ci ritroviamo nel presente.
La banca del racconto e le comunità protagoniste per una valorizzazione attiva dei patrimoni narrativi della Tuscia
Il progetto lavora sulle identità del nostro territorio e dei suoi paesaggi a partire dai suoi patrimoni narrativi.
L’obiettivo è restituire alle comunità i patrimoni narrativi raccolti con l’interesse di un buon tasso di sociabilità dei saperi.
L’idea è semplice: attraverso una prima fase di dialogo con agenzie e soggetti di mediazione culturale attivi sul territorio gli operatori della banca del racconto identificano uno o più 'focolari' narrativi di rilievo rispetto all’identità comunitaria.
Nella seconda fase gli operatori raccolgono racconti con l’ausilio di adeguata tecnologia video-audio.
In una terza fase i racconti raccolti vengono trasformati. In questa direzione operatori e narratori locali contrattano e definiscono le forme di una restituzione narrativa alle comunità: potrà trattarsi di un video, di un libro, di conferenze o lezioni-spettacolo, di spettacolo tout court, di una mostra, di passeggiate-racconto o di vere e proprie visite guidate.
La peculiarità del progetto è che i narratori partecipano da protagonisti, sotto la regia degli operatori-tutor, anche alle fasi di progettazione e di concreta realizzazione della restituzione alle comunità.
Azienda suggerita



Dal Sor Francesco

Locale Storico della zona, nasce nel 1959 come osteria con cucina. Lo gestisce il


Prodotto suggerito

Registratore di cassa telematico e

lo scontrino digitale - Viterbo


Evento suggerito
carnevale di Fabrica di Roma 2017

dal 23 Febbraio


Elenco Percorsi:
Elenco Rubriche: Eventi Folklore e Tradizioni Luoghi Tragitti Culturali nella Tuscia
Elenco Tag: evento fiabe latera lazio museo storia terra tuscia viterbo



© 2019 Conto-Graph S.n.c. Str. Poggino, 67 - 01100 Viterbo (VT) - Tel: 0761/35.27.62 Fax: 0761/25.10.62 P.IVA 00268610565