Cambia la skin:
Elenco percorsi Elenco attività per categoria Elenco prodotti per categoria
Dettaglio attività InfoMyWeb

InfoMyWeb di Enrico Di Pietro

Strada Poggino 67 - Viterbo - VT - 01100
Mappa interattiva

Tel: 0761/352762 - Fax: 0761/251062 - Richiedi informazioni

Visita il sito: www.infomyweb.com

Approfondimenti

Visualizza prodotti
Articoli scritti
Eventi presentati

Descrizione dell'azienda

InfoMyWeb

InfoMyWeb è una web agency di Viterbo attiva in
tutta la Tuscia e la Maremma, che si rivolge ad
aziende, liberi professionisti, commercianti,
artigiani e pubblica amministrazione. InfoMyWeb
è in grado di fornirvi una strategia
personalizzata per la realizzazione di siti
web, e-commerce, blog, social marketing e molto
altro ancora. La domanda di fondo è: come
creare un sito di successo? La risposta,
secondo noi, è: come farebbe un buon sarto,
cioè prendendo le esatte misure della vostra
attività, così da confezionare un piano per il
web che si adatti perfettamente alle specifiche
esigenze della vostra azienda e che ne esalti
l’inconfondibile personalità.

Novità via RSS

Direttiva noindex

Google sta inviando notifiche ai webmaster che hanno una direttiva noindex nel loro file robots.txt, attraverso le quali dice che queste non saranno più supportate a partire dal 1° settembre 2019.

L’immagine mostra uno dei tanti screenshot postati su Twitter e ribadisce in maniera estremamente eloquente la presa di posizione di Google.

Gli avvisi dicono: "Rimuovi il noindex dal file robots.txt. Google ha identificato che il file robots.txt del tuo sito contiene la regola non supportata noindex. Questa regola non è mai stata ufficialmente supportata da Google e dal 1° settembre 2019 smetterà di funzionare. Consulta il nostro Centro assistenza per sapere come bloccare le pagine dall'indice di Google. "

Perché dovremmo preoccuparci? Se si riceve questo avviso, la cosa più importante è assicurarsi di non utilizzare la direttiva noindex nel file robots.txt. Se la si utilizza, invece, sarà necessario implementare delle alternative a partire dal 1° settembre.

Ma nello specifico, quali sono le alternative? Google ha elencato le seguenti opzioni:

Noindex nei meta tag robot: Supportata sia in HTTP che in HTML, la direttiva noindex è il modo più efficace per rimuovere gli URL dall'indice quando è consentita la scansione.

Status Code 404 e 410 : entrambi gli status code indicano che la pagina non esiste, questo significa che Google eliminerà tali URL dall'indice una volta che sono stati sottoposti a scansione ed elaborati.

Protezione a determinate aree con password: a meno che il markup non sia usato per indicare contenuti in abbonamento, nascondendo una pagina dietro un login generalmente la rimuoverà dall'indice di Google.

Disallow nel robots.txt: i motori di ricerca possono solo indicizzare le pagine di cui sono a conoscenza, quindi bloccare la scansione della pagina spesso significa che il suo contenuto non verrà indicizzato. Sebbene il motore di ricerca possa anche indicizzare un URL basandosi sui link di altre pagine, senza vedere il contenuto stesso, miriamo a rendere tali pagine meno visibili in futuro.

Remove URL: lo strumento è un metodo rapido e semplice per rimuovere temporaneamente un URL dai risultati di ricerca di Google.

Il tuo sito sta avendo problemi su Google?

PER INFORMAZIONI CHIAMA IL NUMERO 345.3062369

OPPURE SCRIVI A info@Infomyweb.com

 
Agenzie che si spacciano per Google

Riceviamo spesso delle segnalazioni dai nostri clienti di persone che, telefonicamente o di persona, si spacciano per rappresentanti di Google. La scusa è quella di aggiornare le informazioni o le foto presenti nella mappa di Google (Google My Business) e successivamente vengono proposti dei metodi per aumentare i contatti ed i clienti.

Ovviamente si tratta di agenzie private, che nulla hanno a che fare con Google, utilizzano il marchio in maniera illecita riuscendo così ad avere maggiore attenzione e minor difesa da parte dell'interlocutore.

Lo scopo è quello di far firmare contratti di webmarketing da cui spesso non è semplice uscirne o capirne i dettagli. Per far questo si avvalgono, oltre che al classico marketing telefonico, su tutto il territorio nazionale, e anche qui a Viterbo, di agenti che spesso hanno poca conoscenza di ciò che stanno proponendo.

I nostri clienti, a cui facciamo formazione, forniamo spiegazioni e consulenza riescono a intuire la potenziale truffa senza cadere nel tranello. Purtroppo, nonostante che alcune di queste aziende siano finite anche sui mass media come "Striscia la Notizia" o "Le Iene" e molte associazioni dei consumatori si siano occupate di tale problema, molte aziende rimangono incastrate in questo meccanismo.

Ecco qualche piccolo suggerimento per non commettere errori:

- Google non chiama, per proporre servizi o richiedere denaro

- Google non invia i propri commerciali per proporre servizi

- Google non manda Email per offrire servizi di posizionamento

- Stare sulle mappe Google è gratis

Attenzione anche alle aziende che mettono in risalto il loro essere "Google Partner". Un'agenzia Partner Google non è Google, né lavora direttamente per Google. Anche noi della InfoMyWeb abbiamo ricevuto tale certificazione, la quale attesta semplicemente di aver superato alcuni esami e di aver una certa esperienza nell'uso delgi strumenti messi a disposizione da Google. Tale distintivo non da la possibilità di proporre servizi a pagamento a nome di Google.

Il nostro consiglio informarsi bene, magari leggere le recensioni, e non fidarsi del primo che capita. Il webmarketing è un'opportunità fantastica per chiunque, ma può facilmente trasformarsi in un buco nero dove perdere tanti soldi.

Hai qualche dubbio su una proposta che hai ricevuto recentemente? Hai bisognio di maggiori informazioni? Contattaci.

 
Nuovo potenziale aggiornamento di Google

Da ieri nelle chat di settore di mezzo mondo, come WebmasterWorld e Black Hat World, non si parla che del nuovo potenziale aggiornamento all’algoritmo di Google.

I dati riportati dai vari strumenti di monitoraggio delle SERP sembrano confermare che ieri potrebbe esserci stato un update.

Negli ultimi tempi a Google piace confermare gli aggiornamenti principali, quindi è presumibile pensare, dal momento che non hanno pre-annunciato nulla, che questo non lo sia.

Potrebbe, invece, essere un scossone dovuto all'aggiornamento principale di giugno o potrebbe trattarsi di un aggiornamento dell'algoritmo completamente diverso di cui Google non vuole parlare, magari qualcosa di correlato alla lotta dello spam nei risultati di ricerca.

Analizzando l’evoluzione del motore di ricerca una cosa sembra certa, il rilascio di questi update, a dispetto di qualche anno fa, è completamente cambiato.

Ormai ogni mese c'è un update; Non ha più senso pensare al “cosa faccio quando arriva un update”. L'approccio SEO deve essere strategico non più basato sulle emergenze.

Stai avendo problemi con l’ultimo update di Google?

PER INFORMAZIONI CHIAMA IL NUMERO 345.3062369

OPPURE SCRIVI A info@Infomyweb.com

 
Nuovo sito per Dal Sannita

Sabato 29 Giugno 2019 a Civitavecchia in Via Bernini 6 si festeggierà la nuova apertura del negozio "Dal Sannita". Prodotti DOP, IGP e i prodotti tipici del Sannio e locali. Per l'occasione abbiamo realizzato per il punto vendità un nuovo sito e una pagina Facebook.

 
Nuovo sito per Studio Legale Genovese

Siamo onorati di collaborare con il Prof. Avv. Andrea Genovese ed aver realizzato il nuovo sito per il suo Studio Legale.

Abbiamo usato un template grafico elegante, responsive, veloce e facile da consultare, inserendo le principali attività svolte dallo studio.

Nelle prossime settimane lavoreremo per indicizzarlo nei primi posti su Google.

 
WhatsApp

WhatsApp è usata da circa 32 milioni di italiani per 14 ore al mese.

A rilevare il dato è l’analisi di Vincenzo Cosenza consultabile integralmente qui.

La chat più utilizzata dagli italiani è di gran lunga WhatsApp.

La notizia non sorprenderà, ma ciò che impressiona è il numero degli utilizzatori e il tempo di utilizzo.

A fine dicembre 2018 l’audience era di 31 milioni e 700 mila persone (+22% rispetto a dicembre dell’anno precedente). L’utilizzo medio per persona è di 14 ore in un mese, circa lo stesso tempo trascorso su Facebook.

Se pensiamo che l’app è molto più immediata e alla portata anche di coloro che non hanno una grande propensione tecnologica, non stupirebbe se tra qualche mese dovesse superare il bacino di utilizzatori del social più grande del mondo.

Ovviamente attivare delle attività di social media marketing attraverso questo canale risulta ad oggi essere un obbligo più che una possibilità.

Infatti, il social verde, risulta essere un canale trasversale a tutte le età; lo usano millennials, genitori e nonni. Di seguito qualche esempio su come esso potrebbe essere integrato nelle strategie di web marketing.

Whatsapp per assistenza sul sito

Prima di compiere un’azione, sia essa l’acquisto di un bene o di un sevizio, molto spesso il cliente passa per dei comportamenti intermedi: chiarimenti sui resi e rimborsi, richiesta di preventivo, ecc.

Attualmente questi passaggi passano dalla mail, dilatando di conseguenza i tempi ed esponendo le attività ad una serie di rischi: maggiore reattività dei concorrenti, diminuzione dell’impulso di acquisto dell’utente, ecc.

Gestendo il tutto attraverso WhatsApp, invece, si diminuirebbero questi rischi e si aumenterebbe la possibilità di conversione.

Whatsapp per il recupero dei carrelli abbandonati di un e-commerce

Coì come per la rapidità, WhatsApp, risulta essere estremamente performante perché utilizzato da tutti molte ore al giorno; per questa ragione è un canale ottimale per il recupero dei carrelli abbandonati di un e-commerce.

Vuoi cominciare ad utilizzare WhatsApp nelle tue strategie di marketing?

PER INFORMAZIONI CHIAMA IL NUMERO 345.3062369

OPPURE SCRIVI A info@Infomyweb.com

 
Restyling per Techno SRL

Abbiamo pubblicato il restyling del sito TechnoSRL.com

Nuovi contenuti, nuovo layout grafico ma soprattutto nuova piattaforma. Abbiamo scelto Worpress con l'estesione di Woocommerce, con una predisposizione per un futuro e-commerce.

Revisioni dei contenuti e struttura di navigazione in ottica SEO, grafica leggera e moderna completano il lavoro.

 
La Sfida delle Aziende al web

Il grafico mostra la caduta libera di viste organiche e quindi di lettori del sito https://www.tpi.it/ .

La notizia è stata segnalata da un rinomato esperto di settore sulla scena SEO italiana Amin El Fadil, il quale dice su una community di settore:

Ricordate quando vi dicevo di non fare aggiornamenti di data finti senza reali modifiche al contenuto, e di non scrivere a raffica su ogni argomento fuori tema che vi generi entrate pubblicitarie senza una strategia solida dietro?

C'era chi sul gruppo e altrove elogiava gli "ottimi risultati" di queste testate senza ragionare sull'impatto a lungo termine.

Chi diceva che "finché funziona, facciamolo", senza ragionare sul ROI a lungo termine di certe scelte SEO ed editoriali.

E oggi molti hanno avuto un risveglio amaro...

Ieri è toccata a TPI e altri, domani prevedo che altri 3/4 big si sveglieranno un giorno con un'amara sorpresa...

I trucchi fateli sui siti test o di cui vi importa poco, dove avete l'asset importante, lavorate pulito!

p.s. Il sito citato è stato fatto solo a titolo esemplificativo

Tutto ciò che può aiutare il posizionamento può anche danneggiarlo, questa condizione deve essere tenuta bene a mente; le attività manipolative che possono premiare in un primo momento potrebbero avere delle ripercussioni letali.

L’utilizzo di queste tecniche (definite in gergo black hat) sono molto usuali soprattutto nel settore dell’editoria, dove le testate giornalistiche, in assenza o quasi di tattiche strutturate di monetizzazione, si rifugiano nella creazione di traffico ai fini di massimizzare gli introiti di Adsense e similari.

La strategia di un qualunque sito web dovrebbe essere incentrata sui contenuti ma supportata da una solida tattica SEO tecnica:

•architettura informativa del sito fondata su un'intelligente analisi keyword

internal linking ottimale

•utilizzo dei tag appropriati volto ad evitare cannibalizzazioni pericolose

•ecc

Solo attraverso un piano di azione tecnicamente ben calibrato si potrano raggiungere risultati sul medio e lungo periodo imparagonabili a quelli sul breve.

Sei soddisfatto dei risultati del tuo sito?

PER INFORMAZIONI CHIAMA IL NUMERO 345.3062369

OPPURE SCRIVI A info@Infomyweb.com

 
Nuovo sito per l'Ordine degli Avvocati di Viterbo

Abbiamo realizzato un restyling grafico e riorganizzato i contenuti del sito dell'Ordine degli Avvocati di Viterbo. Un template responsive che si adatta alla visualizzazione su smartphone e nuove funzionalità come, ad esempio la bacheca annunci.

www.OrdineAvvocatiViterbo.it

 
Nuovo sito per La Lumaca

Restyling per il sito LaLumacaWeb.it

Nuovi contenuti, nuovo ecommerce dove, oltre ai cosmetici, si possono acquistare anche le lumache da gastronomia, da riproduzione e il materiale per gli allevatori. Nuove informazioni per i corsi e le visite guidate.

Revisione per un miglioramento SEO, e cambio di tecnologia utilizzando la piattaforma Wordpress.

 

Prodotto in evidenza

Registratore di cassa telematico e

lo scontrino digitale - Viterbo   continua...


Visualizza gli altri prodotti
Elenco Percorsi:
Elenco Categorie: Elettronica Informatica
Elenco Tag: internet web webmarketing



© 2019 Conto-Graph S.n.c. Str. Poggino, 67 - 01100 Viterbo (VT) - Tel: 0761/35.27.62 Fax: 0761/25.10.62 P.IVA 00268610565