Cambia la skin:
Elenco percorsi Elenco attività per categoria Elenco prodotti per categoria
Dettaglio attività CSR di Polo C.

CSR di Polo C. & F.lli s.n.c.

Via Campo Sportivo Scolastico, 6 - Viterbo - VT - 01100
Mappa interattiva

Tel: 0761353280 - Richiedi informazioni

Visita il sito: www.installazione-assistenza-caldaie-climatizzatori-viterbo.it/

Approfondimenti

Visualizza prodotti
Articoli scritti
Eventi presentati

Descrizione dell'azienda

CSR di Polo C. & F.lli s.n.c. nasce nel 1973 a
Viterbo, dalla collaborazione dei tre fratelli:
Carlo, Serafino e Remo, che da oltre quarant’anni
operano nel settore del riscaldamento e della
climatizzazione invernale ed estiva, sia per
impianti civili che industriali.

CSR di Polo C. & F.lli s.n.c. opera in tutta la
provincia di Viterbo e Grossetto ed effettua
interventi di assistenza tecnica plurimarca di
installazione nuovi impianti, e tutte le attività
del settore termoidraulico.

La società ha un parco macchine di più mezzi,
ideati e strutturati per interventi di assistenza
rapida con il fine di risolvere ogni problematica
nel minor tempo possibile.

Non esitare! .. Se hai bisogno di installazione ed
assistenza su caldaie, bruciatori, condizionatori,
pompe di calore o supporto nelle energie
rinnovabili, contattaci.

Novità via RSS

Condizionatore gratis con il bonus 110%: ecco quando è possibile

Grazie all'incentivo, ovviamente se congiunto ad altre opere di efficentamento energetico è possibile acquistare e installare anche il condizionatore.

Per informazioni o preventivi CONTATTACI

Per completezza riportiamo gli interventi:

- interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate interessanti l’involucro dell’edificio con un’incidenza minima del 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio o dell’unità immobiliare che si trova all’interno di edifici plurifamiliari e che sia indipendente e disponga di almeno un accesso autonomo dall’esterno;

- interventi che interessano le parti comuni degli edifici e funzionali a cambiare gli impianti di climatizzazione invernale già esistenti con sistemi centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria, a condensazione, con efficienza non inferiore alla classe A come da regolamento delegato (UE) n.811/2013, a pompa di calore, dunque inclusi anche gli impianti ibridi o geotermici, pur se abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici o collettori solari;

- interventi che coinvolgano edifici unifamiliari o le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di almeno un accesso autonomo dall’esterno per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale già predisposti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria, a condensazione, con categoria non inferiore alla classe A, a pompa di calore, tra i quali anche gli impianti ibridi o geotermici, eventualmente contestuali all’installazione di impianti fotovoltaici ex comma 5 e sistemi di accumulo connessi.

 
Sanificazione Condizionatori Covid Viterbo

La stagione estiva è alle porte. Negli uffici e nelle case, per difendersi dalle calure estive, ci si aiuta quotidianamente con l’utilizzo dei condizionatori.

Ma in questa estate particolare viene da chiedersi, i condizionatori saranno veicolo di potenziale contagio per il Covid?

A lanciare l'allarme, in particolare, un articolo pubblicato sulla rivista americana Emerging Infectious Diseases, in cui si parlava appunto di "Trasmissione del virus attraverso l'aria condizionata.

Non succede nulla o sono davvero pericolosi? Possiamo usarli come sempre o dobbiamo cambiare le nostre abitudini?

Chiusi in casa per parecchie settimane, nel rispetto del “lockdown” imposto a causa della pandemia da Covid-19, oltre a tamponi e mascherine si è molto discusso anche dell’opportunità o meno di usare impianti di raffrescamento e di climatizzazione dell’aria, dal momento che questi potrebbero essere veicolo di diffusione del virus in ambienti indoor. Con la Fase 2 appena iniziata, e in vista del caldo estivo ormai alle porte, la Società Italiana di Medicina Ambientale fornisce suggerimenti e consigli utili da seguire per rimanere in casa al fresco in sicurezza.

Gli fa eco l’ingegnere Alessandro Volpi, esperto Sima di gestione e manutenzione impianti di trattamento aria: “In questo particolare momento di criticità dovuta alla pandemia da Covid-19, ritengo opportuno suggerire a utenti, gestori e manutentori di impianti di climatizzazione, più o meno complessi, di effettuare tutti gli interventi preventivi utili a ridurre il rischio correlato ad una non adeguata sanificazione e pulizia degli impianti prima del loro uso”.

Gli impianti canalizzati devono essere sanificati da personale esperto prima di rendere operativo il sistema.

A prescindere dal Coronavirus, comunque, come ogni anno, a salvaguardia della salute, gli esperti consigliano un'accurata pulizia e disinfezione dei filtri dei condizionatori, prima del loro utilizzo.

Per ulteriori informazioni contattateci.

 
FL D Condens

Caldaie murali ad altissimo rendimento alimentate a Metano (M) o G.P.L. (G) da 24 kW. Disponibile in versione camera stagna, adatte per il riscaldamento e la produzione istantanea di acqua calda.

Grazie al recuperatore fumi riescono ad ottenere eccellenti prestazioni di rendimento.

Sono caldaie dalle ridottissime dimensioni d’ingombro, dall’esclusivo design e progettate per ottenere risparmio energetico, lunga durata, semplicità d’uso, silenziosità e sicurezza di funzionamento.

L’isolamento elettrico IP X5D e la sicurezza antigelo, rendono FL installabili all’esterno in luoghi parzialmente protetti fino a -5°C (a -15°C con l’ausilio del kit resistenze antigelo a richiesta).

Innovativo controllo di fiamma a ionizzazione che garantisce igienicità della combustione alle varie condizioni di funzionamento regolando elettronicamente l’apporto di gas senza la necessita di utilizzo del comune pressostato aria.

Modulazione proporzionale, gestita elettronicamente, sul circuito sanitario e sul circuito di riscaldamento.

Predisposizione per poter funzionare con impianti a bassa temperatura.

Funzionamento COMFORT: grazie al particolare sistema di mantenimento in temperatura dello scambiatore di calore, l’erogazione dell’acqua calda sanitaria diventa ancora più rapida e confortevole.

By-pass idraulico di serie.

Recuperatore del calore latente dei fumi che ha funzione di pre-riscaldo sul circuito primario.

Scambiatore monotermico in rame ad alto rendimento.

Camera di combustione isolata con fibra di ceramica.

Circolatore ad alta efficienza con sistema antibloccaggio.

Prese per il prelievo fumi di serie nella caldaia.

 
Silver C ?istantanea?.

Silver C “istantanea”. Caldaie a condensazione, a camera stagna ad altissimo rendimento adatte per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria.

Caldaie a condensazione, a camera stagna ad altissimo rendimento adatte per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria. Corpo caldaia in alluminio-silicio con doppia funzione di scambiatore e condensatore.

Funzionamento in luoghi all’esterno parzialmente protetti fino a -5°C di serie e fino a -15°C con l’ausilio del kit resistenze antigelo (a richiesta).

Predisposizione impianti solari: la centralina elettronica consente l’abbinamento a impianti solari per produzione di acqua calda sanitaria semplicemente interponendo un comune miscelatore termostatico.

Bruciatore in lega d’acciaio per alte temperature, a premiscelazione totale con microfiamma invertita.

Scambiatore istantaneo per acqua calda sanitaria a piastre.

Ideale per poter funzionare con qualsiasi terminale scaldante e particolarmente indicato per impianti a bassa temperatura.

Valvola gas di tipo pneumatico ad apertura variabile.

Scheda elettronica a microprocessore predisposta al funzionamento a temperatura scorrevole tramite sonda esterna (opzionale).

Gruppo ventilatore modulante con mixer aria-gas.

Modulazione continua gestita elettronicamente sul circuito di riscaldamento.

Accensione elettronica con controllo fiamma digitale.

Pannello di comando digitale con display grafico multifunzione a retroilluminazione per una facile e corretta impostazione dei parametri.

Valvola a 3 vie elettrica.

Circolatore modulante ad alta efficienza sul circuito riscaldamento.

Kit da metano a G.P.L. a corredo.

Per informazioni o assistenza contattateci. Operiamo in tutta la provincia di Viterbo.

 
Sanificazione condizionatori

Nonostante l'inverno non voglia abbandonarci e questo sarà ricordato come il maggio più freddo degli ultimi 70 anni, prima o poi accenderemo i condizionatori, ma prima di farlo è importante pulire filtri, erogatori e unità esterna, controllare i condensatori e rimediare eventuali perdite di gas, assicurando un buon funzionamento dell’impianto ed evitando sprechi energetici nel suo utilizzo. Ecco come si fa la manutenzione del condizionatore.

PULIZIA CONDIZIONATORE FAI DA TE. La pulizia dei filtri e split, chi se la sente, può farlo solo, ed è fondamentale prima di riaccendere il condizionatore. Con l’aiuto del manuale bisogna identificare dove si trovano i filtri, dopodiché bisogna sbloccarlo dalla sua collocazione originaria e lavere delicatamente ogni filtro con acqua e sapone neutro. L’asciugatura va fatta in maniera meticolosa, lasciandoli in un ambiente chiuso e pulito. Va anche rimossa la polvere dagli erogatori, e l’operazione finisce spruzzando uno spray antigermi sui filtri. In caso sia necessario sostituire i filtri, per eventuali danni o sporco troppo resistente.

SANIFICAZIONE OBBLIGATORIA PER LEGGE. Il decreto legge 81 di aprile 2009 impone l’obbligo di “sanificazione” ogni 2 anni, effettuando una pulizia molto approfondita del condizionatore con l’intervento di tecnici specializzati. Anche se c’è da controllare il gas refrigerante dei condensatori bisogna rivolgersi a personale qualificato.

Una corretta pulizia del condizionatore garantisce aria più salubre e riduce il consumo di energia elettrica.

CONTROLLO GAS E CONDENSATORI. Alcune operazioni vanno per forza affidate a tecnici specializzati, come il controllo e riparazione di eventuali perdite di gas refrigerante e dei condensatori. Spesso bisognerà anche ricaricare il gas refrigerante, intervento che possiamo però fare da soli grazie agli appositi kit di ricarica in vendita nei commerci. Eventuali perdite però vanno riparate, perché oltre ad essere pericolose compromettono il normale funzionamento del condizionatore, causando uno spreco di energia elettrica.

PULIZIA DELL’UNITÀ ESTERNA. Se raggiungibile, si può anche pulire l’unità esterna del condizionatore senza richiedere l’intervento di un tecnico specialista. Dopo smontare la griglia di protezione, con un pennello dovremo ritirare la polvere accumulata sulle pale. Per evitare di dover farlo ogni anno, meglio coprire l’unità esterna del condizionatore con un telo durante i periodi di inutilizzo.

Per informazioni o assistenza contattateci. Operiamo in tutta la provincia di Viterbo.

 
Bonus condizionatori 2019: come funziona la detrazione climatizzatore

Il bonus condizionatori 2019 è un'agevolazione che spetta ai cittadini con e senza ristrutturazione.

Quando il contribuente procede all'acquisto di un condizionatore d'aria che sia per il raffreddamento, per il riscaldamento nella stagione invernale, ad integrazione o in sostituzione dell’impianto di riscaldamento già esistente ha diritto a detrarre dalla dichiarazione dei redditi la suddetta spesa in pompa di calore.

La sostituzione o l’installazione di un nuovo condizionatore, beneficia quindi di una delle detrazioni, che variano a seconda dell’ambito nel quale viene effettuato l’acquisto:

Bonus condizionatori con ristrutturazione edile: detrazione al 50% se il nuovo impianto è a pompa di calore, anche a non alta efficienza ma mira al risparmio energetico + riduzione IVA al 10%. Solo su unità immobiliari residenziali o parti comuni, condomini.

Bonus climatizzatori risparmio energetico: detrazione al 65% per condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza che sostituiscono l’impianto di riscaldamento esistente. Detrazione fruibile sia per abitazioni, uffici, negozi ecc.

Bonus condizionatori con bonus mobili con ristrutturazione: detrazione 50%, quando si realizza una ristrutturazione edilizia straordinaria su singole abitazioni o condomini, è possibile fruire della detrazione se si acquistano mobili e grandi elettrodomestici A+ (A per i forni), ivi compresi i climatizzatori.

Bonus condizionatori senza ristrutturazione: se non vengono effettuati lavori di ristrutturazione, è possibile lo stesso fruire dell’agevolazione fiscale, ma solo se si intende sostituire il vecchio ed intero impianto di climatizzatore con un condizionatore, ossia, un nuovo impianto a pompa di calore e ad alta efficienza energetica. In tal caso si ha diritto ad una detrazione del 65%.

Per maggiori informazio contattaci

 
Anche i condizionatori rientrano nel bonus mobili ed elettrodomestici

Se acquisto un armadio o condizionatore avrò diritto alla detrazione del 50% prevista dal "bonus mobili"? Ebbene sì, a patto ovviamente di aver effettuato dei lavori di ristrutturazione (approfittando del relativo bonus) e dunque di avere il diritto a chiedere la detrazione. Tra le spese agevolabili rientrano infatti anche quelle sostenute per l’acquisto di elettrodomestici come gli impianti di condizionamento.

Secondo l’Agenzia delle Entrate, rientrano tra gli acquisti agevolabili a titolo esemplificativo: frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.

Nell'importo delle spese sostenute possono essere considerate anche le spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati.

Per ottenere la detrazione del 50% è indispensabile realizzare una ristrutturazione edilizia e usufruire della relativa detrazione, sia su singole unità immobiliari residenziali sia su parti comuni di edifici, sempre residenziali.

Per maggiori informazioni contattaci.

 
Caldaie a condensazione

Silver C “istantanea”. Caldaie a condensazione, a camera stagna ad altissimo rendimento adatte per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria.

  • Caldaie a condensazione, a camera stagna ad altissimo rendimento adatte per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria. Corpo caldaia in alluminio-silicio con doppia funzione di scambiatore e condensatore.
  • Funzionamento in luoghi all’esterno parzialmente protetti fino a -5°C di serie e fino a -15°C con l’ausilio del kit resistenze antigelo (a richiesta).
  • Predisposizione impianti solari: la centralina elettronica consente l’abbinamento a impianti solari per produzione di acqua calda sanitaria semplicemente interponendo un comune miscelatore termostatico.
  • Bruciatore in lega d’acciaio per alte temperature, a premiscelazione totale con microfiamma invertita.
  • Scambiatore istantaneo per acqua calda sanitaria a piastre.
  • Ideale per poter funzionare con qualsiasi terminale scaldante e particolarmente indicato per impianti a bassa temperatura.
  • Valvola gas di tipo pneumatico ad apertura variabile.
  • Scheda elettronica a microprocessore predisposta al funzionamento a temperatura scorrevole tramite sonda esterna (opzionale).
  • Gruppo ventilatore modulante con mixer aria-gas.
  • Modulazione continua gestita elettronicamente sul circuito di riscaldamento.
  • Accensione elettronica con controllo fiamma digitale.
  • Pannello di comando digitale con display grafico multifunzione a retroilluminazione per una facile e corretta impostazione dei parametri.
  • Valvola a 3 vie elettrica.
  • Circolatore modulante ad alta efficienza sul circuito riscaldamento.
  • Kit da metano a G.P.L. a corredo.
 
La caldaia perfetta!

La gamma di Caldaie a condensazione Perfecta cresce con due nuovi modelli da esterno, per migliorare il comfort e perfezionare il design degli interni.

Perfecta è la nuova gamma di caldaie murali a condensazione per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, certificata Range Rated, caratterizzata da una serie di funzioni che assicurano prestazioni elevate, massimo comfort, riduzione delle emissioni NOx/CO e dei consumi:

  • generatore di calore totalmente stagno,
  • scambiatore primario in acciaio INOX, con passaggi acqua maggiorati,
  • sistema Smart Adaptive Efficiency Control (S.A.E.C.) che regola la combustione,
  • funzione Gas Adaptive per funzionare con i vari tipi di gas senza sostituire gli ugelli,
  • microprocessore a 16 bit dotato di memoria Flash 128kB,
  • connettività smart tramite app per regolare il riscaldamento da smartphone o da tablet.

La cura del design, l’elevata insonorizzazione e i sistemi di controllo intelligenti, facili da usare, fanno di Perfecta uno dei fiori all’occhiello della produzione Baltur per il comfort residenziale.

Anche per questo la gamma è stata ampliata con due nuove referenze, studiate per l’installazione esterna:

Perfecta EXT nuova caldaia a condensazione da esterno

Perfecta INN nuova caldaia a condensazione da esterno ad incasso

Entrambe le nuove Caldaie da esterno Perfecta sono predisposte per la regolazione della doppia temperatura in riscaldamento - alta e bassa - e sono caratterizzate da:

  • Modulazione Elettronica continua di fiamma sul riscaldamento e sul sanitario 1-10,
  • Basse emissioni di NOx classe 6 (EN 15502-1),
  • Circolatore ErP ad alta prevalenza a basso consumo,
  • Grado di protezione IPX5D,
  • Comando remoto per il controllo della caldaia, con funzioni di regolatore climatico,
  • Sistema di autodiagnosi e segnalazioni anomalie su display del comando remoto.
 
Cosa sono le caldaie a condensazione?

Le caldaie di ultima generazione, a differenza di quelle convenzionali, hanno una maggiore resa, per questo sempre più famiglie le scelgono. Il 60% della spesa energetica di una famiglia dipende dal riscaldamento, ecco perché scegliere la miglior caldaia in vendita ti permette di risparmiare fino al 30% sulla bolletta del gas.

Cosa sono le caldaie a condensazione? Scopriamolo insieme:

Le caldaie di ultima generazione sono di Classe A, quindi fanno parte dei modelli ad alta efficienza energetica.

Il recupero del calore dei fumi per il riscaldamento dell'acqua è ciò che rende efficiente la caldaia a condensazione, perché il calore contenuto, invece che essere disperso in atmosfera attraverso il camino, viene riutilizzato.

Stai valutando se cambiare la tua vecchia caldaia? Vuoi sapere in quanto tempo rientrerai dall'investimento? Ti serve una consulenza per scegliere il modello adatto alle tue esigenze? Contattaci subito.

 

Elenco Percorsi:
Elenco Categorie: Servizi per Aziende e Privati
Elenco Tag: caldaie climatizzatori pannelli solari pompe di calore



© 2020 Conto-Graph S.r.l. Via dell'Industria, 68 / 70 - 01100 Viterbo (VT) - Tel: 0761/35.27.62 P.IVA 00268610565